fbpx
Bonus luce e gas

Bonus gas e luce 2018: come usufruire delle agevolazioni

A poca distanza dalla fine del mercato di maggior tutela e del passaggio al mercato libero dell’energia, previsto per il 1° luglio 2020, a disposizione dei cittadini ci sono tanti strumenti che permettono di tutelarsi da brutte sorprese e risparmiare sui consumi.

I vantaggi del mercato libero rispetto alla Maggior Tutela

Il mercato libero, come sappiamo,  ha diversi vantaggi rispetto al servizio di maggior tutela. Le caratteristiche principali del mercato libero non sono presenti in quello tutelato e riguardano i seguenti aspetti:

  • Diversi fornitori e moltissime offerte disponibili: i consumatori possono scegliere la tariffa di luce e gas più conveniente e adatta al proprio profilo. Nel tutelato l’offerta è una sola e stabilita dall’Autorità per l’energia ed il gas.
  • Offerte dual, sia per l’utenza luce che per quella del gas: il cliente ha la possibilità di avere un unico gestore per l’energia elettrica ed il gas, cosa non possibile nel tutelato.
  • Concorrenza tra i gestori:   i fornitori sono spinti ad offrire un servizio migliore ed un prezzo più basso per invogliare i clienti a sottoscrivere le proprie offerte.
  • Tariffe a prezzo bloccato: nel mercato libero molte offerte hanno un prezzo fisso per uno, due o tre anni in modo tale da rimanere al riparo da eventuali aumenti del costo del mercato all’ingrosso.

Il bonus luce e gas

Grazie all’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambienti (ARERA) sono state previste una serie di agevolazioni e tutele che rappresentano un paracadute per le famiglie italiane, in modo da non lasciare soli i consumatori nel mare del mercato libero.
L’ARERA, infatti, ha cercato di fornire tutte le tutele necessarie per chi sta effettuando il passaggio al mercato libero soprattutto con il bonus gas e luce 2018. In questo modo, le famiglie che si trovano in condizioni di difficoltà economica possano avere uno strumento che consenta loro di risparmiare davvero.

Il bonus gas e luce offre l’opportunità di risparmiare sulla spesa annua per l’energia. Spetta alle in condizione di disagio economico determinato dal’ISEE e alle famiglie presso le quali vive un soggetto in gravi condizioni di salute, che quindi hanno necessità della presenza di apparecchiature domestiche elettromedicali.

“Quali sono i parametri ISEE per avere accesso allo sconto del bonus gas e luce 2018 sui consumi annui?”

Nel bonus rientrano i nuclei familiari con ISEE non superiore a 8.107,5 euro e i nuclei familiari con più di 3 figli a carico e ISEE non superiore a 20.000 euro

bonus luce e gasQuanto si può risparmiare con il bonus gas e luce 2018?

In termini economici, il risparmio è di 125 euro per la luce e da 32 a 189 euro per il gas, calcolato in caso di famiglie con 1-2 componenti; aumenta a 153 euro per la luce e da 32 a 189 euro per il gas per famiglie di 3-4 componenti. In presenza di famiglie che vadano oltre i 4 componenti, il bonus arriva fino a 184 euro per la luce e da 50 a 273 euro per il gas.

Per richiedere il bonus gas e luce basta recarsi, con i moduli specifici, presso il comune di residenza o presso gli enti designati, come i CAF e le Comunità montane. L’erogazione avviene in bolletta per quanto riguarda l’energia elettrica e gli impianti gas privati. Se l’impianto a gas è di tipo centralizzato, invece, è previsto un bonifico domiciliato.

Se vuoi avere maggiori informazioni, contatta il nostro Servizio Clienti e prenota il tuo appuntamento con uno dei nostri energy advisor!

 

Open chat
1
Ciao da NoiEnergia! In cosa possiamo esserti utile? Entra in contatto con il nostro Servizio CLienti
Powered by
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi