Lavora con noi: vuoi partecipare a una selezione per un lavoro che non esiste?

Il SuperBonus 110% e l’importanza dell’efficientamento energetico

efficientamento energetico
SuperBonus

Il SuperBonus 110% e l’importanza dell’efficientamento energetico

L’introduzione del SuperBonus 110%, introdotto per ridare slancio al settore edile italiano messo a dura prova durante il primo lockdown scattato per contrastare la pandemia causata dal CoViD-19, ha messo in evidenza l’importanza dell’efficienza energetica.  

Questa è diventata, nel corso degli anni, una tematica sempre di maggior peso nel settore edilizio. Le normative nel campo energetico si sono fatte sempre più rigide nel corso degli anni, contribuendo quindi alla costruzione di edifici che garantisco maggiori comfort e minori sprechi e consumi.  

Lo stato degli immobili, nel nostro paese, è un problema dannoso e radicato. In Italia, infatti il 50% circa degli immobili sono stati costruiti prima o durante gli anni ‘70, altamente energivori, costruiti quando il concetto di efficienza energetica, risparmio energetico ed economia sostenibile era ancora di là da venire.

Cosa è l’efficientamento energetico

L’efficientamento energetico è composto da una serie di interventi su un edificio con l’obiettivo di ridurre le emissioni, contenere i consumi e migliorare appunto la sua efficienza energetica. Le percentuali stimate di risparmio variano, a seconda del tipo di intervento effettuato, dal 10% al 70%, grazie soprattutto alla sostituzione di vecchi impianti e all’installazione di fonti rinnovabili (come il fotovoltaico)

L’importanza dell’efficientamento energetico

Riqualificare gli edifici esistenti permette di risolvere evidenti criticità a carico degli immobili, effettuando interventi funzionali alla riduzione delle emissioni, al contenere i consumi e a migliorare, come detto, l’efficienza energetica degli edifici interessati, siano essi condomini, abitazioni singole oppure edifici industriali. Le aziende proprietarie di questi ultimi, tra l’altro, oltre a godere dei benefici in termini di abbattimento dei consumi e dell’impatto ambientale, potranno godere anche delle agevolazioni fiscali previste. 

L’efficientamento energetico, che ricordiamo può arrivare a comportare ristrutturare tutto l’edificio, riduce le spese comuni di gestione dell’immobile e risolve problemi come lo scarso comfort abitativo in inverno e/o in estate o la formazione di muffe dovute all’involucro edilizio (il famoso “cappotto”) non più performante.

I vantaggi dell’efficientamento energetico

Oltre che a livello d’ambiente, come detto interventi di questo tipo rappresentano un’opportunità da non perdere sia per l’economia di un intero settore colpito in maniera molto dura da un periodo di crisi e dall’indotto che genera, sia per i bilanci delle famiglie, che vedrebbero una significativa riduzione della spesa energetica necessaria per garantire il massimo del comfort abitativo e, contestualmente, un aumento del valore della propria abitazione. Ma non solo: i vantaggi sono evidenti anche nelle agevolazioni fiscali (il SuperBonus, prorogato fino al 30 giugno 2022, e i vari EcoBonus previsti dallo stato) per recuperare le spese (o azzerarle del tutto), senza dimenticare i vantaggi a livello ambientale dovuti alle minori emissioni e all’incremento di energia prodotta da fonti rinnovabili.

Scegli il giusto Referente Unico

È essenziale, quindi, affidarsi nelle giuste mani quando si decide di affrontare un progetto di efficientamento energetico. NoiEnergia ha deciso, grazie al suo team tecnico e operativo, di affrontare la sfida dell’efficientamento operando come general contractor, proponendosi come referente unico, senza altri interlocutori o intermediari. Con alcuni cantieri già consegnati e altri progetti in fase di lavorazioni o di studio, siamo un passo avanti a tutti.

Scegli NOI come tuo Referente Unico, compila il modulo a questo indirizzo e richiedi un incontro con i nostri specialisti.