fbpx
bonus casa 2018

Bonus 2018 per la prima casa: quali sono e come accedervi

Bonus 2018 per la prima casa: dall’esenzione del canone fino alla riduzione delle bollette di gas, corrente e telefono. Tutti gli aiuti disponibili.

Sono numerose le agevolazioni previste per la prima casa e per le ristrutturazioni, che consentono un buon risparmio sul costo della bolletta delle utenze. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Bonus Telefono 2018

New entry del 2018, il bonus telefono e internet permette alle famiglie che hanno un indice ISEE inferiore a 8.112,00€ annui di poter usufruire di uno sconto in bolletta; lo sconto consiste in una riduzione del canone di accesso alla rete (9.5€ al mese, invece dei 19€ usuali) e 30 minuti di telefonate gratis verso tutti i numeri di telefono, fissi e mobili. Questo significa una riduzione sulla parte fissa della spesa pari a circa 10€ mensili, risparmio da affiancare alle innumerevoli offerte sui minuti illimitati di chiamate da parte delle compagnie telefoniche.

L’approvazione del bonus da parte dell’Agcom è recente, pertanto non sono ancora disponibili i moduli per la richiesta di accesso.

[div class=”col-1-1″ ]

Bonus mobili 2018

Consiste in una detrazione sulle tasse pari al 50%: in fase di compilazione della dichiarazione dei redditi, si porta in detrazione la metà del costo sostenuto per acquisto di beni quali letti, tavoli, mobili da bagno, sedie e divani. Ma non solo: la validità dell’agevolazione è estesa anche a elettrodomestici in classe A+ (solo classe A per i forni) e prodotti per illuminazione.
La detrazione può essere richiesta per un massimo di 10 mila euro, da scalare in 10 anni. Questo vuol dire che ogni, in fase di dichiarazione dei redditi, si scalerà dalle tasse un decimo della metà della spesa sostenuta per l’acquisto.

Ecobonus 2018

L’ecobonus 2018 riguarda interventi di ristrutturazione o riqualificazione energetica del proprio immobile. Si tratta, nello specifico, di una detrazione del 50% per interventi di ristrutturazione edilizia (con un massimale di 96 mila euro); una detrazione del 65% in caso di lavori di efficientamento antisismico e in zone ad alta pericolosità; infine, una detrazione del 65% per lavori mirati alla riduzione del consumo energetico, sia in case private che all’interno di condomini.

Ovviamente sono stati previsiti dei massimali, pari a:
100 mila euro per riqualificazione energetica di immobili già esistenti,
60 mila euro per coibentazione, doppi vetri e installazione pannelli fotovoltaici,
30 mila euro per installazione di climatizzatori con classi energetiche migliori.

Bonus luce e gas 2018

Vuoi conoscere nello specifico il bonus gas e luce? Ne parliamo qui!

Come non pagare il canone TV 2018

A partire da luglio 2016 il Canone di abbonamento alla televisione per uso privato viene rateizzato nella bolletta elettrica, a carciascun cliente intestatario di un’utenza di energia elettrica nell’abitazione di residenza; l’importo del canone per il 2018 è pari a 90€ e viene addebitato. Non tutti sanno, però, che esistono alcune categorie esentate dal pagamento.
A esempio, se si ha più di 75 anni e un reddito ISEE sotto gli 8000€ non si è tenuti al pagamento del canone. La domanda di esenzione va presentata entro il 30 aprile di ogni anno (entro il 31 luglio nel caso di esenzione solo per il secondo semestre dell’anno), tramite la presentazione di una dichiarazione sostitutiva da inoltrare all’Agenzia delle entrate. Tutti i casi di esonero si trovano sul sito dell’Agenzia delle Entrate.
[/div]

1
Ciao da NoiEnergia! Scrivi al nostro Servizio Clienti su WhatsApp!
Powered by
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi